La Tensegrità

toltch
I Toltechi, gli antichi abitanti del Mexico, migliaia di anni fa arrivarono a porsi il problema di cosa fosse realmente la ” Consapevolezza” ed in ultima analisi che ruolo svolgesse. Essi credevano che gli uomini non sono altro che gli spettatori di un dualismo particolare. Non si riferivano al dualismo tradizionale, come mente/corpo o materia/spirito, ma quello tra il se e qualcosa d’altro che chiamarono il “corpo energetico” vale a dire un

conglomerato di energia pura, attraverso il quale operiamo in una dimensione parallela, Considerarono il se un’unità olistica, con la mente, il corpo e lo spirito insieme, diversi dal corpo energetico che definirono come un particolare conglomerato dei campi di energia che appartengono a ciascun individuo e che ha la capacità di trasformarsi in una replica perfetta del se e viceversa. I Toltechi inventarono e svilupparono una serie di movimenti che gli permettevano di immagazzinare abbastanza energia di riserva per realizzare questa duplice trasformazione ed hanno gestito e trasmesso questa conoscenza di generazione in generazione fino ai nostri giorni. I passi per raccogliere l’energia, sono una serie di movimenti che ci sono stati tramandati da una lunga catena di uomini e donne ed insegnati a Carlos Castaneda dal suo maestro don Juan Matus e trattati sotto il nome di tensegrità dallo stesso Castaneda.

This entry was posted in principale. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *